system

Qual è la paura della comunicazione che guida?

Ansia sociale o fobia sociale, paura del parlare in pubblico o l’impossibilità della comunicazione, comprese le persone familiari … Come le persone si comportano con l’ansia sociale, dice uno psicologo cognitivo.

Ognuno di noi ha probabilmente qualcosa da ricordare: l’eccitazione alla vigilia della performance con un grande rapporto o ansia al momento della conoscenza con nuovi colleghi … ma sul disturbo – fobia sociale o ansia sociale – possiamo solo parlare Se non abbiamo solo paura di agire (o di conoscere), ma anche di evitare spettacoli (o appuntamenti), e tutto ciò dura almeno sei mesi.

L’ansia sociale è un disturbo molto comune, è un po ‘più comune negli uomini. Può iniziare nell’adolescenza, o forse da alcuni episodi e in trent’anni. L’ansia sociale non passa da sola. Inoltre, spesso porta alla dipendenza da alcol (se una persona cerca di alleviare l’ansia con l’alcol) o alla depressione, è impossibile considerarsi una persona senza valore per molto tempo e senza conseguenze.

Esistono tre caratteristiche del pensiero e del comportamento delle persone con un alto livello di ansia sociale: “comportamento protettivo”, “anticipazione del fallimento” e analisi “postumo” della situazione.

1. Comportamento protettivo

Nonostante il fatto che le persone socialmente inquietanti affrontino spesso situazioni che contraddicono le loro convinzioni, la loro paura non diminuisce da questo. Ciò è spiegato dal fenomeno del “comportamento protettivo”, che consiste nel fatto che le persone inquietanti sono alla ricerca di vari modi per prevenire o ridurre al minimo un disastro immaginario.

Se la catastrofe non si verifica, una persona piuttosto la attribuirà al “comportamento protettivo”, il che riconosce che la situazione è meno pericolosa di quanto pensasse in precedenza. Allo stesso tempo, il “comportamento protettivo” può rafforzare le manifestazioni dell’ansia, che una persona cerca attentamente di nascondersi (ad esempio, una ragazza che è imbarazzata da ciò che arrossisce, le copre il viso con le sue mani, che attira ancora di più l’attenzione su di lei e il suo rossore).

2. Anticipazione del fallimento

Le persone con alta ansia sociale tendono a “cuocere” per il fallimento. Prima di uscire, pensano attentamente attraverso tutto ciò che, come pensano, possono accadere, tutte le possibili opzioni negative per lo sviluppo degli eventi. Da tali pensieri, l’ansia è significativamente migliorata e blocca la possibilità di vedere opzioni positive (neutrali) per lo sviluppo della situazione. Inoltre, tutti i fallimenti passati sono ricordati.

Tale “liquidazione” prima di andarsene porta a un desiderio acuto di evitare una situazione spaventosa e non andare da nessuna parte. Se è impossibile evitarlo, una persona entra in interazione con altri concentrati sull’aspettativa del prossimo fallimento, che alla fine trasforma la situazione in un vicolo cieco. D’altra parte, ed evitare la situazione non porta sollievo e sbarazzarsi di pensieri negativi, poiché rafforza i preside più cattivi.

3. Analisi “postuma” della situazione

Immediatamente dopo la fine dell’interazione con le altre persone, inizia quella

Quindi presentiamo come la festa di addio al nubilato dopo il terzo vino vino vino (o quello che bevono) il Conditional Marinka non racconta Ank meno condizionale che il suo nuovo uomo (sul posto di cui puoi scuotiamo i vecchi tempi tre motivi per fare sesso rivelare essere, lettore!) Molto La forma attraente dell’uretra, sì e l’aspetto dello scroto non è niente.

che viene chiamata l’analisi “postuma” della situazione. Tutto ciò che è accaduto è rivisto in dettaglio, nel processo di questa revisione, ansia e convinzioni negative su se stessi, caratteristiche delle persone con alta ansia sociale – “Sono stupido”, “Sono debole”, “Sono noioso”.

I segnali ambigui di altre persone tendono ad essere considerati negativi e attraverso uno specchio così storto di percezione distorta la situazione è vista molto più negativa di quanto non fosse in realtà. Di conseguenza, ora questa situazione è attribuita al numero di “fallimenti”, che verranno richiamati prima dei prossimi eventi che causano allarme. Il cerchio è chiuso.